Richieste - Dott.ssa Raffaella Fabi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Richieste

Prescrizioni ripetitive
  • I pazienti con terapie continuative e patologie croniche possono richiedere ricette ripetitive per farmaci, analisi, esami e visite specialistiche di routine anche lasciando un messaggio attraverso tutti i canali disponibili.

Le prescrizioni potranno essere ritirate il giorno seguente, bussando alla porta dello studio della dottoressa.


  • Nei giorni di martedì e mercoledì la dottoressa riceve solamente per visite mediche. Pertanto ricette ripetitive non saranno rilasciate al momento.


  • Si ricorda che tutti i medici dipendenti di strutture pubbliche (specialisti ASL, medici ospedalieri) sono tenuti per legge ad utilizzare il Ricettario Regionale (ricette rosse o dematerializzate) per la prescrizione di esami, analisi e farmaci a carico del SSN.

Pertanto il Medico di Famiglia non può trascrivere prescrizioni degli specialisti di struttura pubblica (per saperne di più... Avvisi & Informazioni).


Certificazioni di invalidità

Su richiesta dell'assistito, il certificato medico per la domanda di invalidità civile viene rilasciato e inserito nel sistema informativo dell'INPS da un medico. Allo scopo, nella prima fase della procedura occorrerà produrre ogni documento che comprovi lo stato di salute dell'assistito.

Successivamente, in via gratuita, viene richiesta a INPS la visita medico-legale eseguita da una commissione nominata da INPS stessa e responsabile del riconoscimento di invalidità civile. In questo caso, dovrà essere fornita anche fotocopia di un documento di riconoscimento.
A seguire:

  • entro pochi giorni, verrà consegnata all'assistito ricevuta emessa da INPS della domanda di invalidità;

  • INPS comunicherà luogo, data e ora della della visita medico-legale;

  • a seguito della visita, INPS rilascerà un verbale ed un modello, denominato AP70, che dovranno essere consegnati in copia allo studio medico per l'istruzione della pratica relativa a eventuali indennità o privilegi, unitamente a dati anagrafici, reddituali e patrimoniali.


Per saperne di più, visitare il sito dell'INPS
.

Certificazione di malattia

La “Legge Brunetta” ha cambiato la procedura per i certificati di malattia:

  • I certificati possono essere rilasciati solo all’interessato e dopo visita medica. Il Medico di famiglia non può trascrivere certificati redatti da altri sanitari.

  • I certificati vanno trasmessi solo per via telematica e solo dal Medico certificatore (non sono più ammessi certificati cartacei).

  • Tutti i Medici del Servizio Sanitario nazionale (Pronto Soccorso, Guardia medica, Ospedalieri, Universitari, Specialisti ambulatoriali) hanno l’obbligo  di compilare e trasmettere i certificati di malattia; pertanto, in caso di accesso al Pronto Soccorso, di dimissione ospedaliera, di visita specialistica o della Guardia Medica  accertarsi di aver avuto l’attestato di trasmissione.

  • Non possono essere richieste visite domiciliari solo per ottenere certificati di malattia, in quanto la visita domiciliare, per Convenzione, può essere effettuata unicamente in caso di “non  trasferibilità” (cioè intrasportabilità); in ogni caso, la trasmissione telematica del certificato può essere effettuata solo dallo Studio medico.

  • Nei giorni prefestivi e festivi il paziente dovrà necessariamente richiedere la certificazione di malattia al Pronto Soccorso o alla Guardia Medica, perché il certificato va inviato entro 24 ore dall'inizio-malattia.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu